Bucolico Romanticismo in passerella da Carolina Herrera

Romantica ed eterea la collezione Primavera/Estate 2018 di Carolina Herrera, che ha sfilato nell’ambito della New York fashion week. Tra atmosfere da favola sfila una donna leggiadra, che sfoggia lunghi abiti da sera e gonne in tulle, in un tripudio di sete preziose ed organze dal sapore hollywoodiano. Degna della migliore fairytale, la musa che ha ispirato la collezione sfoggia prom dress dal piglio bucolico e dai colori fluo: dominano la palette il giallo e il viola, in un arcobaleno che conferisce alla sfilata note ottimistiche ed un surplus di felicità, condensato in chiave luxury. Mai stucchevole ma sempre sofisticata, la donna che calca la passerella ricorda una diva d’altri tempi, strizzata in lunghi abiti a quadretti vichy con gonne a ruota. In un caleidoscopio di suggestioni Fifties si alternano capi romantici che esaltano la femminilità: il focus si sposta sul punto vita e sulle spalle, tra maniche a sbuffo e corsetti che enfatizzano le forme. L’arcobaleno diventa fashion, in un gioco cromatico che sdogana ogni nuance. Largo a vibrazioni anni Ottanta nei colori fluo e nei volumi audaci. Grande cura per il dettaglio, a partire dalle calzature, create in collaborazione con Manolo Blahnik. A conferire un ‘aria chic anche per i capi pensati per il daytime il denim, declinato in chiave luxury, accanto allo chiffon che impreziosisce capi monospalla pensati per una femme fatale contemporanea. Un prisma cromatico illumina ogni uscita, in un crescendo di charme. Nella cornice del Museum of Modern Art sfila un’ode alla femminilità più eterea, oggi tristemente in disuso.
Chiara Caputo Sibilla

2017-09-16T07:49:52+00:00

Leave A Comment