Michael Kors: viaggio ai tropici

Da sempre uno dei nomi di punta della settimana della moda di New York, Michael Kors ha presentato una collezione Primavera/Estate 2018 ricca di colore e brio. Lo stilista statunitense sceglie tinte soft e pattern di ispirazione tropicale, per una donna che, abbronzata e seducente, calca la passerella sfoggiando sex appeal e femminilità da vendere. In una passerella di legno sfila il sogno dei Tropici, declinati in chiave fashion. Largo a costumi da bagno decorati con stampe floreali e sahariane di ispirazione urban, per una globe trotter sofisticata dall’indomito spirito vacanziero. Tante le tematiche affrontate nel défilé, dalle insidie del riscaldamento globale all’interazione, sempre più stretta, tra tecnologia e moda. Sulle note di Sara Bareilles sfila una full immersion nelle isole del Pacifico: i tropici sbarcano nelle atmosfere metropolitane, in un inedito accostamento, che coniuga note esotiche ad atmosfere casual perfette per affrontare la quotidianità. La donna di Kors riafferma la propria personalità, sfoggiando infradito in coccodrillo e giacche in cashmere. Un lusso che privilegia il comfort vede la propria apoteosi, tra suggestioni mannish, nelle giacche rubate al guardaroba di lui, e note high-tech, a partire dalle borse, caratterizzate da manici intercambiabili. Un’eleganza easy, da sempre cara all’estetica sdoganata da Michael Kors, si arricchisce ora di suggestioni nuove e sperimentali, che traggono spunto dalla cultura nipponica, come la furoshiki. Largo a proporzioni crop e ispirazioni sparkling nelle mise pensate per la sera. Linee fluide si alternano a paillettes, per una femminilità naturale e acqua e sapone. In passerella sfilano Bella Hadid, Thylane Blondeau e l’esplosiva Kate Upton, che chiude la sfilata.
Chiara Caputo Sibilla

2017-09-16T08:16:46+00:00

Leave A Comment